L’applicazione regolare di una maschera viso conferisce alla pelle un aspetto giovanile e fresco, e l’efficacia del prodotto è data dalla sapiente associazione dei principi atttivi funzionali incorporati nella ricetta. Possono nutrire, idratare, ammorbidire, detossinare e tonificare, ma come si applica?

Questo trattamento dermo-cosmetico pensato anche per coccolare il viso, deve pertanto essere compiuto in un momento di relax e su viso ben deterso, così che i principi attivi penetrino in profondità.

La maschera in tessuto è più pratica e va semplicemente appoggiata al volto mentre quella in crema va applicata con un pennellino a setole fini partendo dal mento per coprire tutto il collo e il resto del viso fuorché contorno occhi e il perimetro delle labbra.

Il tempo di posa varia dai 10 ai 20 minuti durante i quali potete applicare sugli occhi due dischetti di cotone imbevuti di camomilla dall’azione sfiammante e decongestionante. Alcune maschere seccano ed altre risultano essere più umide, specie quelle idratanti, e per rimuovere utillizzate una spugnetta inumidita da acqua tiepida ed applicate in ultimo la crema viso abituale.

La frequenza di applicazione varia a seconda del tipo di maschera e mentre per quelle nutrienti ed idratanti può essere di più volte a settimana, con quelle esfolianti non si devono superare le due volte al mese per evitare di aggredire e seccare la pelle.

Scopri la linea al Delicato d’Asina